Project CARS - Recensione
Diciamolo senza troppi giri di parole, questa generazione è partita decisamente male per quanto riguarda il genere automobilistico, specialmente se parliamo di PlayStation 4. Tutto ciò a causa della poca quantità di titoli di guida ed alla non eccelsa qualità degli... Leggi tutto l'articolo
Mortal Kombat X - Recensione
Poche serie possono vantare una carriera che si estende dagli anni novanta fino ai giorni nostri, ma Mortal Kombat sembra aver resistito al passaggio del tempo e torna a fare capolino sulle nostre console di nuova e vecchia generazione, dopo un ottimo nono capitolo. Ci farà ancora bagnare... Leggi tutto l'articolo
Shovel Knight - Recensione
Dopo aver invidiato per mesi i possessori di WiiU, 3DS e PC, adesso anche noi abbiamo potuto finalmente toccare con mano la perla che andremo a recensire in questa pagina. Disponibile per PlayStation 4, PlayStation 3 e PS Vita con la mai troppo decantata formula cross-buy, noi lo abbiamo testato... Leggi tutto l'articolo
Final Fantasy: Type-0 HD - Recensione
La serie Final Fantasy è da sempre un cult del mondo videoludico che ha segnato sin dagli albori la storia degli RPG. Purtroppo però da qualche anno i capitoli in uscita di questa saga stanno facendo storcere il naso ai fan più accaniti, a causa di un tredicesimo capitolo... Leggi tutto l'articolo
Borderlands: The Handsome Collection - Recensione
Inutile negarlo, le collection, le remastered e le riproposizioni di alcuni titoli della passata generazione sono divenute una realtà consolidata e presente nel mercato. Dopo Tomb Raider, The Last of Us, Sleeping Dogs e Metro Redux, ora tocca alla saga di Gearbox tornare sugli Hardware di... Leggi tutto l'articolo
prev
next

Chatroom - Recensione

on .

Distribuito:
Genere:
Regia:
Durata:
Data Rilascio:
Supporto:
Video
Codec Video:
Risoluzione:
Aspect Ratio:
Audio
Codec Audio:
01 Distribution
Thriller
Hideo Nakata
94 minuti
24 gennaio 2012
Blu Ray 50GB

Mpeg-4 AVC
1080p
1.85:1

DTS HD Master Audio

TRAMA
Un ragazzo di nome William apre una stanza in una chatroom, e permette l’accesso a quattro coetanei conosciuti on-line; Jim, che dopo l’abbandono da parte del padre soffre di depressione e attacchi di panico; Mo, perseguitato dai desideri che prova nei confronti della sorella undicenne di un suo amico; Emily, che prova rancore verso la sua famiglia, che la costringe ad una vita di perfezione che lei ripudia; infine Eva, che vuole diventare una modella ma che non sopporta alcuni degli aspetti più presenti tra le personalità di questo settore, come l’ipocrisia. Questi quattro ragazzi entrano così in comunicazione con William, ma non sanno che questo ragazzo è disturbato e vuole manipolarli, e che li porterà in un limbo di situazioni molto pericolose.

VIDEO
Ottimo comparto video per un film decisamente low budget e destinato al solo mercato home video. Le immagini sono sempre nitide e la grana è minima. Buona la resa dei colori: le scene nel mondo ‘reale’ hanno volutamente una scala cromatica tendente verso il grigio, con colori spenti; tutto cambia e va a contrastare nelle scene virtuali all’interno della chat. I colori diventano più brillanti e vivaci e virano verso tonalità più accese. Il contrasto che si viene a creare tra le due realtà, reso ottimo da una qualità video più che buona risulta essere molto d’impatto.

AUDIO
Anche l’ audio si comporta bene. I dialoghi, fulcro del film, sono ben riprodotti e con un elevato contrasto, che gli permettono di risaltare sui suoni di contorno. Il tutto è completato dalla codifica in dts HD Master Audio che ci regala una pulizia dei suoni davvero di alto livello.

Commento di Lorenzo Fiacchini
Un film decisamente attuale. Un film contorto, strano, inquietante, ma allo stesso tempo geniale e pungente. La tematica è quella delle chatroom, ormai diventate vere e proprie realtà per molti giovani, che arrivano a condividere qualsiasi cosa con amici virtuali, dimenticando che la realtà ‘vera’ è fuori e non dentro la rete. Ragazzi fragili emotivamente, o con vari problemi, che cercano amici e/o confidenti e magari consigli. Il protagonista/antagonista della storia sfrutterà queste debolezze per manipolare questi ragazzi, portandoli a compiere gesti estremi come anche il suicidio. E’ sicuramente un’accusa molto poco velata alla società moderna che ormai basa tutti i rapporti personali su scambi di email o messaggi nei numerosissimi social network o chat varie. Sicuramente qualcosa su cui riflettere alla fine della visione. Sono di alto livello l’interpretazione degli attori protagonisti, Aaron Johnson su  tutti.
Il Blu Ray si dimostra all’altezza delle scelte visive del regista, mostrando un’immagine nitida, colori vivaci e neri profondi e un comparto audio sopra le righe.
Find us on Facebook
Follow Us