Far Cry 4 - Recensione
Ubisoft in quest'ultimo periodo sta rilasciando titoli di cui si è parlato molto durante la loro fase di sviluppo. Dopo infatti i due capitoli di Assassin's Creed tocca ora a Far Cry 4, che prende la scia del terzo capitolo della serie, già di per sè ottimo.Questa volta si passa però ad uno... Leggi tutto l'articolo
Assassin's Creed: Unity - Recensione
Torna sulle nostre console la saga per eccellenza di Ubisoft che, quest'anno, coglie l'occasione per sdoppiarsi ed uscire sia su PS3 che su PS4 con due titoli molto diversi, pur rimanendo simili tra loro. Unity, il capitolo next-gen, decide di staccarsi dal percorso intrapreso dagli ultimi... Leggi tutto l'articolo
Assassin's Creed: Rogue - Recensione
Sbarcato quasi in sordina a causa del fratello maggiore uscito su PlayStation 4, Assassin's Creed: Rogue ci riporta a solcare i mari, ma da un diverso punto di vista. Riuscirà questo capitolo della serie a conquistare nuovamente i fan, così come ha fatto il quarto episodio? Vediamolo... Leggi tutto l'articolo
LittleBigPlanet 3 - Recensione
Dopo due capitoli principali ed altrettanti giochi portatili, LittleBigPlanet 3 arriva anche su PlayStation 4 insieme ad una serie di novità apportate dagli sviluppatori di Sumo Digital. Tali aggiunte basteranno a dare una svecchiata alla serie o ci dobbiamo aspettare la solita minestra... Leggi tutto l'articolo
Call of Duty: Advanced Warfare - Recensione
Call of Duty: un nome un'icona. Icona che da sempre marca il segno nel genere FPS e che, tra alti e bassi, si è saputo difendere sempre abbastanza bene dalla concorrenza. L'ultimo dei capitoli della serie, Call of Duty: Ghosts, è stato uno di quelli che fa parte dei "bassi" della saga e, come... Leggi tutto l'articolo
prev
next

Chatroom - Recensione

on .

Distribuito:
Genere:
Regia:
Durata:
Data Rilascio:
Supporto:
Video
Codec Video:
Risoluzione:
Aspect Ratio:
Audio
Codec Audio:
01 Distribution
Thriller
Hideo Nakata
94 minuti
24 gennaio 2012
Blu Ray 50GB

Mpeg-4 AVC
1080p
1.85:1

DTS HD Master Audio

TRAMA
Un ragazzo di nome William apre una stanza in una chatroom, e permette l’accesso a quattro coetanei conosciuti on-line; Jim, che dopo l’abbandono da parte del padre soffre di depressione e attacchi di panico; Mo, perseguitato dai desideri che prova nei confronti della sorella undicenne di un suo amico; Emily, che prova rancore verso la sua famiglia, che la costringe ad una vita di perfezione che lei ripudia; infine Eva, che vuole diventare una modella ma che non sopporta alcuni degli aspetti più presenti tra le personalità di questo settore, come l’ipocrisia. Questi quattro ragazzi entrano così in comunicazione con William, ma non sanno che questo ragazzo è disturbato e vuole manipolarli, e che li porterà in un limbo di situazioni molto pericolose.

VIDEO
Ottimo comparto video per un film decisamente low budget e destinato al solo mercato home video. Le immagini sono sempre nitide e la grana è minima. Buona la resa dei colori: le scene nel mondo ‘reale’ hanno volutamente una scala cromatica tendente verso il grigio, con colori spenti; tutto cambia e va a contrastare nelle scene virtuali all’interno della chat. I colori diventano più brillanti e vivaci e virano verso tonalità più accese. Il contrasto che si viene a creare tra le due realtà, reso ottimo da una qualità video più che buona risulta essere molto d’impatto.

AUDIO
Anche l’ audio si comporta bene. I dialoghi, fulcro del film, sono ben riprodotti e con un elevato contrasto, che gli permettono di risaltare sui suoni di contorno. Il tutto è completato dalla codifica in dts HD Master Audio che ci regala una pulizia dei suoni davvero di alto livello.

Commento di Lorenzo Fiacchini
Un film decisamente attuale. Un film contorto, strano, inquietante, ma allo stesso tempo geniale e pungente. La tematica è quella delle chatroom, ormai diventate vere e proprie realtà per molti giovani, che arrivano a condividere qualsiasi cosa con amici virtuali, dimenticando che la realtà ‘vera’ è fuori e non dentro la rete. Ragazzi fragili emotivamente, o con vari problemi, che cercano amici e/o confidenti e magari consigli. Il protagonista/antagonista della storia sfrutterà queste debolezze per manipolare questi ragazzi, portandoli a compiere gesti estremi come anche il suicidio. E’ sicuramente un’accusa molto poco velata alla società moderna che ormai basa tutti i rapporti personali su scambi di email o messaggi nei numerosissimi social network o chat varie. Sicuramente qualcosa su cui riflettere alla fine della visione. Sono di alto livello l’interpretazione degli attori protagonisti, Aaron Johnson su  tutti.
Il Blu Ray si dimostra all’altezza delle scelte visive del regista, mostrando un’immagine nitida, colori vivaci e neri profondi e un comparto audio sopra le righe.
Find us on Facebook
Follow Us